Pietro Salini

Amministratore Delegato
Salini Impregilo

È alla guida del Gruppo di costruzione di grandi infrastrutture complesse Salini Impregilo, principale general contractor italiano, specializzato in particolare nel segmento dell’acqua, per il quale è riconosciuto da ENR tra i leader mondiali; oltre che nei settori delle ferrovie e metropolitane, delle strade, ponti ed autostrade, grandi edifici civili ed industriali ed aeroporti. 
Nato dalla fusione di Salini SpA e Impregilo SpA, con attività svolte in oltre 50 paesi e 5 continenti, il Gruppo opera con oltre 35.000 dipendenti e gestisce un portafoglio ordini di 34,4 miliardi di euro. 
Conseguita la laurea in economia e commercio all’Università “La Sapienza” di Roma, ha iniziato il suo percorso imprenditoriale lavorando per la storica azienda di famiglia, la Salini Costruttori SpA, fino a diventarne chief executive officer, incarico che ricopre tuttora. Ha condotto il Gruppo attraverso una crescita per linee esterne (Todini Costruzioni Generali nel 2010, Impregilo nel 2013 e, negli Stati Uniti, Lane Industries nel 2016), realizzando il progetto di un campione internazionale delle infrastrutture complesse, con un fatturato estero superiore al 90 %. 
Tra i principali progetti a livello globale, lo Skytrain Bridge, della Sydney Metro Northwest in Australia, vincitore del premio ENR “Project of the Year” per il 2018, la Copenhagen Cityringen Metro in Danimarca; il Northeast Boundary Tunnel (NEBT) a Washington D.C.; due lotti della Galleria di Base del Brennero; i sistemi metro di Lima, Riyadh, Doha e Parigi; oltre al la metro M4 di Milano e alla metro B1 di Roma. 
Attualmente Pietro Salini è anche membro della Giunta di Confindustria, membro della Giunta di Assonime, membro del Consiglio di Amministrazione dell’ISPI e chairman della Lane Industries.